TEMPI CONNESSI – Uno Sguardo al Passato con gli Occhi del Futuro

10387291_817307568340079_190170580889108041_n

Parlare di “beni culturali 2.0” o di “digital heritage“, intendendo con queste locuzione le complessi relazioni che si possono intrecciare tra patrimonio culturale e tecnologie digitali, è un tema oggi molto sentito dalla comunità scientifica, poiché interseca una domanda reale da parte dei potenziali fruitori, ovvero dare nuove modalità innovative ed esperienziali del bene culturale, al fine di migliorarne la qualità del servizio e di generare un valore più grande. Tra le tante iniziative in campo mondiali che stanno prendendo piede, una delle più interessanti è sicuramente quella intrapresa da DATABENC, ovvero Distretto ad Alta Tecnologia dei Beni Culturali, un consorzio di università, centri di ricerca e privati operativi in Campania con l’obiettivo appunto di sviluppare modalità virtuose di collegamento tra il mondo digitale e quello del patrimonio culturale. Continua a leggere

#FOODMAP: NUOVI SCENARI DEL CIBO TRA CONTAMINAZIONI CULTURALI E INNOVAZIONE SOCIALE

FOODMAP INVITO 27

Nell’ambito del progetto Food For Design Design For Food, promosso da ADI e Creactivtas, si è svolta, con la collaborazione di Città delle Scienza e DICDEA, l’iniziativa Food Map:

Nuovi scenari del cibo tra contaminazioni culturali e innovazione sociale, osptitata nell’ambito dell’iniziativa Vini Ville e Sapori in Villa Pignatelli a Napoli nella Riviera di Chaia.

Food For Design, Design For Food: questo il titolo dell’evento che ha visto partecipare figure di diversa provenienza disciplinare nei settore del food e del design, che hanno illustrato il loro operato sul territorio, hanno portato a noi la loro esperienza e ci hanno fatto riflettere sull’importanza dell’innovazione e della contaminazione sempre più frequente tra food e design.

Il nostro hashtag di riferimento è stato #FoodMap, una mappatura di quello che è lo scenario odierno della corretta alimentazione supportata dalla compenetrazione della filosofia del design thinking.

Qui di seguito è riportato lo storytelling dell’iniziativa, curato in live tweeting dal nostro team!

foodmap

Storify by Creactivitas

 

Potrete, inoltre, visualizzare le presentazioni dei discussants seguendo i link di riferimento a loro nome!

Salvatore Cozzolino

Carlo Olivari

Carla Langella

Antonio Puzzi

Carla Giusti

Continuate a seguire gli aggiornamenti del nostro laboratorio, anche attraverso i nostri canali social: Facebook e Twitter! Stay tuned!

Il team di Creactivitas

FOODMAP_NUOVI SCENARI DEL CIBO TRA CONTAMINAZIONI CULTURALI E INNOVAZIONE SOCIALE

FOODMAP INVITO 27 Il nostro team sarà a Villa Pignatelli nell’ambito della manifestazione Vini, Ville e Sapori venerdì 27 Febbraio per l’annuale appuntamento con Food for Design for Food in collaborazione con ADI, DICDEA e FONDAZIONE IDIS. Creactivitas si occuperà del digital storytelling attraverso il live tweeting dal nostro account Twitter ufficiale @Creactivitas.

Maggiori info su Facebook: Evento FOODMAP

IL RACCONTO DI COLOR PROJECT

Il team di Creactivitas che ha supportato la comunicazione del progetto Color Project Napoli ha raccolto, grazie alla piattaforma Storify, tutti i tweets e le immagini della giornata di inaugurazione svoltasi il 15 gennaio all’istituto I.S.I.S. Rosario Livatino a San Giovanni a Teduccio (Na).

Una giornata carica di emozioni che ha visto come protagonisti l’artista Jan van der Ploeg e i giovani studenti della scuola, entusiasti di aver dato vita ad un’opera d’arte messa a disposizione di tutti!

Il racconto di questa giornata potete trovarlo cliccando nell’immagine qui sotto:

uno storytelling che vi farà rivivere tutti i momenti più emozionanti della giornata dedicata a Color Project!

colorp

 Continuate a seguire Color Project Napoli su Facebook, su Twitter e su Instagram per le prossime ondate di colori che invaderanno, con il wall painting, le scuole napoletane!

WALL PAINTING A NAPOLI: L’I.S.I.S ROSARIO LIVATINO SI TINGE DI COLORI

jan-van-der-ploeg-395-napoli-565x374

Color Project è un progetto di wall painting su tre scuole pubbliche a Napoli. L’obiettivo fondamentale è quello di mutare la prospettiva, come la percezione, non solo visiva, dell’edificio “scuola”.

Il primo progetto di wall painting dell’artista olandese Jan van der Ploeg a Napoli, che verrà inaugurato il 15 di gennaio, ha coinvolto la scuola I.S.I.S. Rosario Livatino a San Giovanni a Teduccio.

Si mira a riqualificare, l’edificio stesso nobilitando la struttura e donandole un aspetto vivo; la scuola, intesa come istituzione; il quartiere, sotto il profilo dell’interesse artistico, urbano e turistico; la popolazione locale; in quanto come scriveva il filosofo Ernst Cassirer: “L’arte è una via alla libertà, è parte di quel processo di liberazione dello spirito umano che è il fine autentico ed ultimo di ogni educazione”.

Noi di Creactivitas supportiamo la comunicazione social di questo progetto di riqualifica e saremo presenti all’inaugurazione che si terrà il giorno 15 di gennaio! Vi aspettiamo numerosi!

Per tutte le informazioni sul progetto e sull’artista e sul progetto potete visitare il sito web

http://www.colorproject.eu/

la pagina evento di Color Project

e seguire gli aggiornamenti su:

Facebook 

Twitter 

Instagram 

Utilizzando gli hashtags del progetto #BeColorProject e #Colorsinpills

Seguite gli aggiornamenti anche sulla pagina facebook e twitter di Creactivitas!

Fonte: blog Olandiamo

FEEDING CREATIVITY – OUTPUT FINALI

I designers  e i makers creativi dell’artigianato pugliese si incontrano, a Bari all’Officina degli Esordi, per immaginare nuove modalità  produttive e nuovi scenari per  valorizzare il territorio.B29bHiaCUAA4hJf

Qualche settimana fa una parte del nostro team è stata a Bari per  Feeding Creativity, un seminario e workshop di due giorni sul tema del Design e dell’Artigianato. Oltre ad essere presente nei ruoli di discussant e facilitator con Fabio Borghese e Claudio Calveri, Creactivitas ha curato la parte di active reporting e digital storytelling. Potete consultare tutti i materiali raccolti nella nostra Mural.ly (clicca qui). Inoltre potete accedere alla Prezi (clicca qui) e lo Storify (clicca qui). 

Parlare di creatività e di industrie creative oggi vuol dire considerare un pezzo importante di quello che può essere il motore di sviluppo per la crescita sociale, economica e sostenibile dell’Italia (e non solo). Va ricordato ,come evidenzia “Io sono Cultura” Rapporto Symbola  2014 che l’intera filiera  della cultura genera il 5,4% del PIL italiano in maniera diretta .In via indiretta arriva ,addirittura , al 12,5% del PIL in quanto è in grado di orientare e generare valore economico anche in una serie  di settori, da quelli più affini (ad es. la moda,il food  e i prodotti di lusso) a quelli che sembrerebbero più lontani elettivamente (la domanda dell’elettronica di consumo è data proprio dalle industre creative, che con le loro funzionalità aggiuntive e le app, ad esempio, sono in grado di sviluppare ed orientare i mercati). Ciò vale anche per le produzioni artigiane,  che grazie all’aiuto di un’industria creativa come il design, inteso sia come design di prodotto, sia soprattutto come metodologia di approccio ai problemi (il cosiddetto design thinking), sono in grado di dare quel boost competitivo in grado di posizionare le imprese sullo scacchiere internazionale. Continua a leggere