CIOCCOLATO’ A TORINO: UNA TRA LE FIERE PIU’ DOLCI!

17 marzo 2012 Commenti disabilitati su CIOCCOLATO’ A TORINO: UNA TRA LE FIERE PIU’ DOLCI!

Si è conclusa l’11 marzo la nona edizione del Cioccolatò, manifestazione torinese interamente dedicata al cioccolato, alla sua produzione e alla sua storia. Godendo, tra gli altri, del patrocinio della Città e della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e della Camera di Commercio, oltre che delle principali associazioni di categoria, quali Confesercenti e Confartigianato, le migliori aziende del settore hanno animato il grande emporio del cioccolato dal 2 all’11 marzo, dalle 10 alle 19 in Piazza Vittorio Veneto, interamente adibita ad accogliere i numerosi turisti, accorsi da ogni dove rispettando l’invito proposto dal claim di questa edizione: “O ci vai, o ci sei”. Prime fra tutte, oltre degustazioni e mostre, le esibizioni live della sezione Cooking Show, volte alla produzione in diretta del cioccolato da parte di rinomati chef, come dimostra la presenza del Mêtre Chocolatier Silvio Bessone che ha realizzato sotto gli occhi dei molti golosi i famosi gianduiotti. Notevoli anche le attività didattiche che hanno fatto divertire ragazzi e bambini con giochi e laboratori , dove hanno preparato biscotti al cioccolato o piccoli capolavori di pittura. Per chi non è riuscito a fare a meno della dolce tentazione del cioccolato, pur volendo restare in forma, sono stati allestiti dei centri benessere, dedicati a pause relax ma anche ad attività dinamiche. Incredibile ma vero, la Spalm Beach ha visto infatti i trainer della Virgin Active istruire il pubblico all’insegna della musica, mentre gli estetisti del Cocoon Center hanno offerto esclusivi trattamenti di bellezza per il corpo dall’inconfondibile sapore di cioccolato. Questi ed altri i partner coinvolti, che hanno così preso attivamente parte alla manifestazione attraverso eventi appositi, coinvolgendo il pubblico con concorsi a premi in cioccolato o legati alla tecnologia o semplicemente con buoni acquisti da consumare presso le rispettive attività. L’arco della kermesse ha inoltre inglobato la festa della donna, che al Cioccolatò è durata ben due giorni, omaggiando tutte le donne e in particolare la variante femminile legata alla produzione e comunicazione del pianeta cioccolato attraverso una vera e propria comunicazione cross-mediale.

La piazza ha infatti ospitato due performance teatrali, una selezione di scene di film inerenti al tema e una mostra fotografica, incentrata sul lavoro delle donne all’interno di stabilimenti piemontesi. Anche la comunicazione nel web 2.0 del settore dolciario ha trovato posto all’interno di una tavola rotonda, firmata da figure anche maschili che hanno fatto di questo strumento il loro lavoro e passione. Oltre a Piazza Vittorio allestita appositamente per il gustoso appuntamento annuale, anche la restante parte della città si è rivestita per il tema prescelto; Torino vanta infatti una lunga tradizione nel settore, come dimostrano palesemente le moltissime cioccolaterie concentrate soprattutto nel centro storico della città. Ed infatti ristoranti, bar e esercizi commerciali hanno proposto menù e attività inerenti al tema, mentre sotto i portici della città i turisti sono stati guidati su percorsi lungo le vetrine più famose, corredate da saporite degustazioni, che sono state consumate tra l’altro anche sull’originale “Chocobus” o sui “Choco Battelli” che hanno attraversato le acque del Po. Ma il piacere del cioccolato non è stato confinato al centro storico di Torino; è esplosa anche nella provincia la voglia di cioccolato, dove sono state organizzate esposizioni e assaggi durante i saldi, concorsi tra vetrine più golose, spettacoli per i più piccoli nei comuni di Carmagnola, Grugliasco, Collegno, Venaria Reale, Orbassano e Frossasco. L’esclusiva fiera del cioccolato, che ha senz’altro reso più golosi e sereni i moltissimi consumatori di ogni età, non è certo terminata dopo l’ultima domenica della kermesse. Per ricordare l’inconfondibile sapore gustato all’interno di un’esperienza che ha coinvolto interamente i cinque sensi, in molti hanno portato a casa gli svariati gadget, tutti rigorosamente a forma di barretta di cioccolato, grazie ad un’apposita linea di merchandising. I più insaziabili hanno puntato invece su altrettante barrette di cioccolato a forma di gadget tecnologici, come computer, i-pad o più semplicemente carte da gioco, ferri da stiro e orologi. Un’idea originale per arredare la casa in modo esclusivo, in attesa della prossima fiera.

Valentina Milite

Annunci

Tag:, , , ,

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo CIOCCOLATO’ A TORINO: UNA TRA LE FIERE PIU’ DOLCI! su .

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: