CinemAmbiente: UN FESTIVAL PER L’AMBIENTE

12 giugno 2012 Commenti disabilitati su CinemAmbiente: UN FESTIVAL PER L’AMBIENTE

Quindicesima edizione di CinemAmbiente – Environmental Film Festival, il più importante festival italiano di cinema su sfondo ambientale. Il via è stato dato il 31 maggio scorso. 

Nato nel 1998 con l’obiettivo di contribuire alla cultura ambientale attraverso la settima arte, il festival è diretto ancora oggi dal suo fondatore, Gaetano Capizzi, nella sede del Museo Nazionale del Cinema, dove sono presentati oltre 100 film distribuiti nelle varie sezioni di concorsi nazionali e internazionali – documentari, mediometraggi, cortometraggi. Le opere cinematografiche e video prodotti dal 1°gennaio 2010 ad oggi e iscritti al festival  trattano problemi o storie legate all’ambiente naturale, umano e culturale, e sono circondati da eventi di supporto quali da dibattiti, incontri con autori e registi, mostre, concerti e spettacoli teatrali. I premi, come da tradizione, vengono assegnati da sette giurie specifiche, composte da almeno tre membri con figure internazionali o italiane di rilievo, come Nero Marcorè, voce narrante della versione italiana del film di Perrin e Cluzaud, e Luca Argentero, presente al festival in veste di produttore.

CinemAmbiente rientra nel progetto Green Film Network, che attraverso l’Environmental Film Festival Network (EFFN) collega i più importanti festival internazionali a carattere ambientale. Proclamato anche come primo festival a emissione zero, grazie ai prodotti in esso impiegati e realizzati con materiali riciclati ed ecosostenibili, quest’anno l’evento si inserisce anche nel progetto più ampio delle “Città Visibili”, contenitore promosso dalla Fondazione Torino Smart City per collegare molteplici manifestazioni ed esperienze che prendono vita nel territorio torinese dal 23 maggio al 5 giugno. Attraverso quest’iniziativa dal carattere più ampio e radicato nella realtà urbana piemontese, la città vuole partecipare al programma indetto dall’UE “Europa 2020”, insieme ad altre città europee interessate a ridisegnare il proprio tessuto urbano e sociale all’insegna dell’ecosostenibilità creativa ed intelligente.

Per Torino CinemAmbiente diventa uno punti di forza dell’intera strategia dal respiro europeo, proponendo per l’occasione un intero filone cinematografico, cresciuto negli anni di pari passo con il festival. Non a caso il tutto si concluderà il 5 giugno, termine ufficiale delle “Città visibili” e Giornata mondiale dell’Ambiente, durante la quale sarà proiettato l’ultimo film di Perrin e Cluzaud La vita negli oceani contemporaneamente in ben trentaquattro città italiane.

Un’intera sezione del festival sarà invece dedicata al pubblico più giovane, di ragazzi e bambini: Ecokids – film per l’educazione ambientale, realizzato con il sostegno del Ministero dell’Ambiente. Circa 5.000 studenti di ogni scuola torinese saranno coinvolti con proiezioni riservate e volte a sensibilizzare questo target giovanile verso attraverso un linguaggio divertente e veloce. L’anteprima nazionale di Lorax di Chris Renaud e Kyle Balda, proiettato in 3D, aprirà l’evento seguito, tra gli altri, da due film per le scuole elementari: Happy Feet 2, sui cambiamenti climatici, e Rango, doppiato dalla voce originale di Johnny Depp. Il problema dell’estinzione delle balene è riservato invece alle scuole medie, con la proiezione di Qualcosa di straordinario, mentre le scuole superiori rifletteranno sul tema dell’energia sostenibile con Into Eternity.

Tra gli eventi collaterali, rilevante è Ecoletture, tavole rotonde su argomenti specifici e di settore che avranno luogo al Blah Blah di via Po tutti i giorni alle 18. L’attività di promozione è inoltre supportata da attività come CinemAmbiente Tour, che si propone di distribuire a livello nazionale i film presentati nel festival, e CinemAmbiente Tv – Film per l’educazione ambientale, originale iniziativa che permette ai docenti di proiettare nelle aule dei licei centinaia di film selezionati attraverso il sito internet dedicato. Infine nelle strade attorno il centro propulsore del festival è allestita FierAmbiente, manifestazione riproposta anche quest’anno con l’ausilio di commercianti che portano a conoscenza i loro prodotti sostenibili.

Supportato da una miriade di attività intorno, CinemAmbiente diventa a livello nazionale testimonianza di come, in un momento di crisi quale quello attuale, sia possibile pensare a stili di vita ecologici, salutari e innovativi, traendo esempio dall’esperienza proposta da tutti coloro che collaborano ad iniziative culturali. Un esempio di come i tagli non spaventano la cultura, dalla quale si può sempre trarre nuova linfa per costruire le città del futuro in totale rispetto dell’ambiente e della società.

Valentina Milite

Annunci

Tag:, , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo CinemAmbiente: UN FESTIVAL PER L’AMBIENTE su .

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: