CREACTIVITAS A RAVELLO LAB 2012, INSIEME VERSO L’EUROPA CHE VERRA’.

7 novembre 2012 Commenti disabilitati su CREACTIVITAS A RAVELLO LAB 2012, INSIEME VERSO L’EUROPA CHE VERRA’.

Il Laboratorio di Economia Creativa Creactivitas, dell’Università degli Studi di Salerno, ha operato, per il secondo anno, nell’ambito di Ravello Lab Colloqui Internazionali. Oltre alla cogestione del desk per il rilascio degli accrediti e all’accoglienza dei discussants all’interno della suggestiva struttura di Villa Rufolo, la collaborazione, con il team di studenti, si è focalizzata intorno a uno scopo ritenuto di rilevanza strategica: diffondere e rendere fruibili, agli operatori della cultura, i contenuti del laboratorio, sfruttando differenti modalità di comunicazione.

In questa VI edizione di Ravello Lab, i Colloqui internazionali si sono articolati in  tre panel che hanno posto al centro della riflessione e del dibattito i seguenti argomenti:

  • Città Intelligenti, Città Creative;
  • Valorizzazione culturale dei sistemi territoriali e nuova impresa: il caso Italia;
  • 2014-2020: L’Europa che verrà.

I temi affrontati quest’anno hanno cercato di fornire un contributo alla ridefinizione di politiche pubbliche, focalizzando l’attenzione sul rapporto tra cultura, industrie culturali e sviluppo delle città, dei territori e delle imprese. Obiettivo principale è stato quello di proporre, e cercare soluzioni, per favorire nuova occupazione e maggiore coesione sociale, sottolineando che lungo questo asse si gioca la capacità competitiva futura dell’economia europea nello scacchiere globale.

Il team si è attivato con il chiedersi quali potevano essere le azioni da intraprendere  per rendere fruibili i contenuti, per generare interazione e partecipazione attiva della community degli operatori della cultura, anche se non fisicamente presenti.

La metodologia di lavoro è stata sviluppata partendo dall’assunto che, per un’efficace comunicazione, ci si doveva concentrare sulle tecnologie, sulla rete, e quindi usufruire al massimo delle piattaforme social oggi più utilizzate, non solo da i giovani, ma da tutti coloro che vogliono tenersi informati su cosa accade al di fuori. E’ stato, quindi, configurato un sistema di comunicazione integrata, che ha ruotato su tre tasselli cardine. La creazione di un account twitter è stato il primo passo verso la comunicazione smart ed immediata dell’evento. Lo spamming della pagina facebook di Ravello Lab è stata virale e accolta nel migliore dei modi, già nei giorni subito precedenti all’evento e con un progressivo aumento dei “mi piace” durante, e dopo le due giornate. Twitter e facebook hanno camminato in simultaneità , contaminandosi a vicenda, in uno scambio di informazioni, foto, video, interviste e frasi spot. Ulteriore rafforzativo, il secondo tassello: lo sviluppo del “normale” report scritto, che però ha seguito una strategia ben precisa, di sintesi e focalizzazione dei punti cardine, centrali dei discorsi dei discussants. Ma i giovani Creactivi non si sono fermati qui. Così, si è deciso di utilizzare uno strumento assolutamente innovativo e sperimentale, una piattaforma concettuale  di implementazione interattiva: la Mural.ly. Un riadattamento delle nostre bacheche di sughero, sulle quali, con puntine e post-it, segniamo e appuntiamo frammenti di vita, foto, documenti e pensieri. Mural.ly è la virtualizzazione di questo processo strutturale. E con questa fantastica “teca virtuale”, e le sue dotazioni  tecnologiche, è stato possibile  dare  forma all’architettura dell’ecosistema di Ravello Lab 2012 e rendere visibile il flusso dei lavori in progess.

Il processo organizzativo ha visto dieci membri del team, divisi in due gruppi da cinque, lavorare sui due Panel paralleli; è partita, così, la prima giornata di Ravello Lab 2012, tenutasi il 26 ottobre, start ore 15:00. Il monitoraggio dell’evento si è articolato, quindi, su 3 registri principali:

  • Tweet cadenzato ogni 2-3 minuti, che aveva lo scopo di riportare importanti pillole estrapolate dai discorsi dei discussants;
  • Report scritto in real-time sui computer;
  • Implementazione in real-time della Mural.ly, con estrapolazioni delle discussioni, caricamento delle immagini e dei documenti in file .pdf e .word.

Grande importanza ha avuto, anche, il report visivo, strutturato su due registri, foto e video; la visualizzazione dei momenti salienti, importanti, delle due giornate, è stata sicuramente di grande supporto alla giusta riuscita di un lavoro di reportage strategico, smart e completo.

La seconda, e conclusiva, giornata in Plenaria, del 27 ottobre, che ha avuto inizio alle ore 9:00, è stata seguita allo stesso identico modo del giorno precedente. Si è dato, poi, modo al team di intervistare, a conclusione della mattinata, alcuni dei discussants, traendo informazioni preziose per la catalogazione delle due giornate.

Ma il lavoro non si è concluso con la chiusura della Plenaria. Il team ha continuato a lavorare, soprattutto sulla Mural.ly, che, in seguito all’implementazione in real-time, durante i Panel del 26 e durante la Plenaria del 27, è stata sistemata e organizzata in modo da suddividere l’evento in tutte le sue fasi, con una linea narrativa cronologica; uno step by step di carattere intuitivo e di facile visualizzazione. La condivisione delle immagini su facebook con una gallery, collegata direttamente alla Mural.ly, ha creato un apporto/supporto immediato e visivo di quella che è stata questa VI edizione di Ravello Lab.

Last but not least, la caratteristica significativa di questa board, è quella di essere un’infrastruttura dinamica che dà la possibilità, alla community di Ravello Lab, di visionarla, implementarla, modificarla e modellarla durante tutto l’anno. Questa caratteristica offre alla community la facoltà di proseguire i lavori, alimentare il laboratorio, favorire i processi di interazione e partecipazione attiva; in sintesi, questa “teca virtuale”, è uno spillover di contenuti, una macchina in continuo movimento ed evoluzione, gestita dai giovani Creactivi, che cresce di pari passo con le attività Ravello Lab, proiettando l’attenzione sui lavori che confluiranno in un percorso verso, l’atteso, Ravello Lab 2013.

Maria Rossella Scarpa

Fabio Borghese

Link utili:

Sito Ufficiale Ravello Lab: http://www.ravellolab.org/1-Ravello-Lab/

Pagina Ufficiale on Facebook Ravello Lab: https://www.facebook.com/pages/Ravello-Lab-Colloqui-internazionali/141939092571387

Ravello Lab on Twitter: @RavelloLab

Mural.ly consultabile: http://beta.mural.ly/!/#/alessia01/1350399538713

Blog Creactivitas: https://creactivitas.wordpress.com/

Pagina Ufficiale on Facebook Creactivitas: https://www.facebook.com/pages/Creactivitas-Laboratorio-di-Economia-Creativa/144940005576842

Foto Gallery on Facebook: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.328870940544867.72689.141939092571387&type=1

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo CREACTIVITAS A RAVELLO LAB 2012, INSIEME VERSO L’EUROPA CHE VERRA’. su .

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: