FOOD FOR DESIGN FOR FOOD – LA CREATIVITA’ ARRIVA A TAVOLA CON LA FUSIONE TRA CIBO E DESIGN

24 dicembre 2013 Commenti disabilitati su FOOD FOR DESIGN FOR FOOD – LA CREATIVITA’ ARRIVA A TAVOLA CON LA FUSIONE TRA CIBO E DESIGN

Food for Design for Food è un progetto di ricerca multidisciplinare avviato da Creactivitas, ADI-Associazione per il Disegno Industriale delegazione della Campania e DICDEA della Seconda Università di Napoli, focalizzato sulle applicazioni dei principi della progettazione alla dimensione dell’enogastronomia. 
24 artisti si ‘sfidano’ a colpi di coltello e forchetta riscrivendo le regole del rito del pasto e creando delle mise en place sorprendenti ed innovative.

foodfordesignforfood

Negli ultimi tempi la passione per il cibo, e più in generale l’amore per la tavola, in Italia sono cresciuti in maniera esponenziale. Ne sono la prova gli innumerevoli programmi sulla cucina che affollano i palinsesti televisivi; cuochi che ti dicono cosa cucinare, come farlo e soprattutto come presentarlo. L’estetica a tavola è diventata infatti un elemento fondamentale, perchè del resto, cos’è un bel quadro senza la sua cornice?
In quest’ottica di cambiamento e creatività s’inserisce l’evento Food For Design For Food che spalanca le porte della cucina al design.

L’iniziativa, a cura di Fabio Borghese, Salvatore Cozzolino e Carla Giusti, presentata lo scorso 29 novembre a Villa Campolieto ad Ercolano, ha visto artisti di ogni genere proporre le più disparate mise en place; 24 tra scrittori, designer, pittori, architetti, hanno esposto le loro opere trascinandoci nel loro piccolo universo culinario.

“Un evento in bilico tra gioco e sperimentazione che mette a contatto personalità molto diverse tra loro, creando contrasti artistici davvero interessanti con l’unico dichiarato scopo di reinventare, rivisitare il rito del mettersi a tavola”. Queste di Carla Giusti sono le parole che introducono e chiariscono i toni dell’evento.
Presente come sempre il team di Creactivitas che, diretto da Fabio Borghese, ha documentato l’intera manifestazione attraverso “foto, video interviste e live twitting, creando così un catalogo interattivo, un vero e proprio diario multimediale virtuale”.

Cultura, creatività e immaginazione sono i concetti chiave alla base dell’evento che ha riscosso molto successo anche, e soprattutto, tra i ‘non addetti ai lavori’. Food For Design For Food infatti, a poco più di due settimane dal suo debutto, si è trasferito al Pan di Napoli lo scorso 15 dicembre. Nonostante fosse una domenica piuttosto uggiosa, i napoletani hanno affollato il Palazzo delle Arti, ammirando le installazioni degli artisti e degustando vini e prodotti tipici del territorio campano.

Considerando il successo dell’evento e la grande risposta del pubblico, ci auguriamo in futuro di partecipare a manifestazioni del genere, che celebrano la cultura in maniera divertente ed innovativa.

Carolina Bonito

Per le nostre interviste ecco i link: Carla Giusti e Nino Daniele, Assessore alla Cultura di Napoli.

Per vedere tutte le foto dell’evento cliccate qui

Per lo Storify dell’evento cliccate qui

Consulta la nostra Prezi, clicca sull’immagine:

prezi

a cura di Alessia De Stefano e Raffaella Estatico

Annunci

POSTI D’AUTORE AL PAN DI NAPOLI

13 dicembre 2013 Commenti disabilitati su POSTI D’AUTORE AL PAN DI NAPOLI

ffddff

Domenica 15 dicembre 2013 sarà presentata al Pan di Napoli (Via dei Mille, 60) la mostra-performance “Posti D’Autore. Dinamiche Visioni Sulla Tavola D’Oggi“. L’iniziativa, a cura di Fabio Borghese, Salvatore Cozzolino e Carla Giusti, riunisce alcune tra le maggiori personalità della dimensione culturale italiana in una giornata completamente dedicata all’arte culinaria e al design. Scrittori, architetti, blogger, pittori, designer, condivideranno la loro personale visione del rito dello stare a tavola.

Antonio Barrese, Mariella Barone, Claudio Calveri, Carla Celestino, Paolo Colantuoni, Salvatore Cozzolino, Riccardo Dalisi, Maurizio De Giovanni, Enrico Di Salvo, Marialuisa Firpo, Benedetta Gargano, Carla Giusti, Carlo Guardascione, Gaetano Iaia, Fabiana Longo_Datè, Roberto Monte, Diego Nuzzo, Salvatore Panico, Marcello Panza, Luciano Romano, Giovanni Scafuro, Alessio Visone e Marianna Vitale sono gli artisti che interverranno alla manifestazione e che ci forniranno delle alternative molto creative di mise en place.

Il team di Creactivitas sarà presente per documentare l’evento e presentare la lavagna interattiva Prezi, implementata durante l’esposizione Food For Design For Food tenutasi il 29 Novembre nell’ambito della manifestazione Vini, Ville e Sapori 2013.

Scarica il comunicato completo: Com. Posti D’Autore

Seguite il nostro lavoro e gli aggiornamenti in real-time:

on Facebook

on Twitter @Creactivitas

per info inviate una mail a: info@creactivitas.org

CREACTIVITAS AL PAN DI NAPOLI: MAGICA DISNEY: 3000 VOLTE TOPOLINO!

29 marzo 2013 Commenti disabilitati su CREACTIVITAS AL PAN DI NAPOLI: MAGICA DISNEY: 3000 VOLTE TOPOLINO!

Al PAN di Napoli, una mostra magica sull’intera storia di Topolino, organizzata insieme al Napoli Comicon, dal 22 marzo al 26 maggio 2013. In attesa dell’uscita del numero 3000 di Topolino il 22 maggio, il Team di Creactivitas si è immerso ancora una volta nel mondo Disney…e questa volta nel fantastico mondo dei fumetti!

Pan

Negli anni ’30 il personaggio di Topolino diventa una celebrità in tutto il mondo! Ritornando un attimo indietro di qualche anno, è del 1928, infatti, il primo cortometraggio Disney che vede protagonista topolino, in Steamboat Willie . Topolino non ha ancora una voce, il cortometraggio è muto ed in bianco e nero; ma, sappiamo, che l’alter ego di Walt Disney non potrà che avere, successivamente, la voce del suo papà! Nel 1930, negli Stati Uniti, appaiono le prime strisce a fumetti del Topo più famoso del mondo, che arrivano in Italia poco tempo dopo; ma per la nascita di una testata interamente dedicata a topolino, occorrerà attendere il 1932 e l’intuito di due editori fiorentini, Giuseppe e Mario Nardini.

La mostra al Pan è veramente magica! Per tutti gli appassionati di fumetti, per tutti gli amanti di topolino, ma anche per chi, da bambino, ha amato il mondo Disney, e oggi lo ama ancora, visitare questa mostra è come fare un tuffo in un passato di bellissimi ricordi. Grandi tavole di disegni appena accennati, numeri introvabili, disegni dei più grandi fumettisti italiani,  oggetti pubblicitari di Topolino e di altre testate Disney, gadgets , e, ad amalgamare il tutto, arredi scenografici che alimentano la magia! Da non dimenticare, anzi, da sottolineare, che tra i pezzi più importanti in visione alla mostra, ci sono tre tavole originali disegnate dal maestro Carl Barks , l’inventore dei paperi, e…il n° 1 ORIGINALE di Topolino, datato 1949!

625561_10200764823593305_1749715669_n

La prima parte della mostra inquadra storicamente il percorso del settimanale, sfruttando sempre materiali d’epoca, tavole, albi; con il supporto didascalico si può tranquillamente attraversare tutto il percorso che dal ’49 ad oggi ha visto Topolino a fumetti protagonista della nostra storia! Poi abbiamo la sezione “Family Museum” tutta dedicata a Diane Disney, figlia di Walt Disney e della moglie Lilian; “memorabilia” della famiglia Disney e una sezione video.  Andando ancora avanti, ci ritroviamo in una grande sezione dedicata al mondo di Paperopoli e Topolinia, dinanzi a personaggi come Donald Duck, Minnie, Zio Paperone, Qui Quo Qua, Amelia, e tutti gli altri magici personaggi disneyani …e, se fate bene attenzione, in una teca a campana, potrete vedere la Number One Dime di PAPEROPOLI; la prima moneta guadagnata da Paperon de’ Paperoni e custodita gelosamente!

532784_10200764830993490_1734326151_n

Oltre alla possibilità di visitare le sale, e quindi di entrare all’ interno della dimensione Disney, questa è una mostra itinerante, che prevede incontri con autori Disney, con i mitici disegnatori che danno vita a tutti i personaggi, e altre iniziative, tra cui le proiezioni di video e film, con premiazioni che si svolgeranno, poi successivamente, al Napoli COMICON, con ospiti di eccezione :  ad esempio la partecipazione straordinaria della figlia del grande Walt, Diane Disney, che con il marito Ron Miller (ex presidente della Walt Disney Company), sarà ospite a Napoli, per salutare il pubblico e ricevere un premio speciale COMICON!

Dopo il successo della prima settimana della mostra MAGICA DISNEY al PAN, ecco, di seguito, il link direttamente da Napoli COMICON con tutti gli orari dei laboratori di MAGICA DISNEY dedicati ai ragazzi.

Seguiteci, per altre informazioni, soprattutto perché il Team di Creactivitas sarà presente al Napoli COMICON dal 25 al 28 aprile per la XV edizione del Salone Internazionale del Fumetto!

Maria Rossella Scarpa

Info per la mostra:

MAGICA DISNEY – 3000 volte Topolino
INGRESSO GRATUITO
dal 22 marzo al 26 maggio 2013
PAN – Palazzo delle Arti Napoli
Via dei Mille, 60 Napoli
lunedì e da mercoledì a sabato dalle ore 9.30 alle 19.30
domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30
martedì chiuso

#Disneymood – CELEBRIAMO IL N°3000 DI TOPOLINO!

23 marzo 2013 Commenti disabilitati su #Disneymood – CELEBRIAMO IL N°3000 DI TOPOLINO!

Aspettando il 22 maggio per l’uscita del n°3000 di Topolino, gli studenti dell’Università degli Studi di Salerno hanno incontrato ben quattro protagonisti: Claudio Curcio, direttore del Napoli Comicon, Valentina De Poli, direttrice di Topolino Italia, Luca Boschi, fumettista e giornalista, Blasco Pisapia, disegnatore Disney.

topolino-02

L’incontro è stato preceduto da una proiezione in presenza di ospiti altrettanto speciali: i bambini dell’ Istituto Comprensivo Nicodemi del comune di Fisciano. Per la loro gioia, ma anche dei più grandi presenti in sala, lo staff #Disneymood ha proposto tre cortometraggi con Topolino protagonista: “Steamboat willie” del 1928, la prima apparizione di Mickey Mouse, “The Band Concert” del 1935, il primo cartone di Topolino a colori, e “Runaway Brain” del 1995. È stato possibile, quindi, apprezzare sia l’evoluzione del personaggio che della tecnica, notando somiglianze e differenze di un cartone dal carattere sempre attuale.

L’atmosfera così creatasi ha fatto da cornice alla presentazione dell’evento, frutto della collaborazione tra il Napoli Comicon (giunto alla 15° edizione, si terrà dal 25 al 28 aprile alla Mostra d’Oltremare)e The Walt Disney Company Italia: la mostra “MAGICA DISNEY – 3000 volte Topolino”, dal 22 marzo al 26 maggio al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli.

546766_433461450067757_1867142502_n

L’attenzione si è subito rivolta alla direttrice del settimanale Valentina De Poli, il cui lavoro comincia già all’età di 19 anni. Felice di aver condiviso per anni la scrivania con gli sceneggiatori più importanti, intrecciando relazioni per apprendere il più possibile, racconta con passione del suo ruolo attuale. Essendo Topolino un settimanale, le pause non sono ammesse e la preparazione richiede, in media, un’organizzazione lunga ben cinque mesi. Motivo per cui non esistono coppie fisse di disegnatori/sceneggiatori – come, invece, accade per i fumetti Marvel, ad esempio – e, quindi, i disegnatori sono in numero superiore. Le eccezioni, quali possono essere i numeri speciali, tuttavia, non mancano. Interessante, a tal proposito, il prossimo lavoro, frutto della collaborazione con il Piccolo di Milano: aspettando lo spettacolo Odyssey di Robert Wilson, Topolino vivrà quest’ epica avventura. La chiave del successo? Il legame sempre forte con la realtà: il fumetto di Topolino è una decodifica della realtà stessa, la parodia del contemporaneo.

Per un fumettista come Luca Boschi – tra l’altro, curatore della mostra al PAN – risulta difficile dimenticare parodie memorabili che, hanno visto protagonisti grandi disegnatori come Angelo Bioletto con L’Inferno di Topolino (1949) e Pier Lorenzo De Vita con Paperino Don Chisciotte (1956), entrambi basati sulla sceneggiatura di Guido Martina. La differenza con il presente tuttavia si fa sentire: oggi esistono scuole di scrittura che insegnano le varie tecniche narrative dimenticando di fornire una conoscenza di base. Ci sono, quindi, bravissimi sceneggiatori dal punto di vista tecnico privi, però, di una forte conoscenza del Topolino agli albori. Topolino può interpretare qualsiasi cosa, ma deve sempre rimanere Topolino!

246552_451194924962397_541318226_n

Come fare, allora, quando arriva una sceneggiatura non “ben riuscita”? La risposta è stata: “può capitare, ma bisogna comunque adempiere al proprio compito. Da tanti dettagli ti accorgi della voglia e della passione che c’è all’interno di un fumetto. Un disegnatore deve divertirsi nel mettere su una storia, nel disegnarla. E te ne accorgi subito quando questo “divertimento” c’è stato; da ogni piccolo particolare.”

Aperto il discorso sulle professionalità che ruotano intorno alla rivista, la curiosità si è spostata sul disegnatore Blasco Pisapia e sul suo percorso. Originario di Napoli, si è laureato in architettura. Disegnava le faccette di Topolino, Paperino e gli altri, negli angoli dei quaderni universitari. Prima di essere assunto ha ricevuto molte risposte negative, senza, però, mai arrendersi. La passione ti spinge ad insistere, insistere e ancora insistere! – racconta – Bisogna fare un lavoro nel quale ci si crede veramente.

paperino

Lo dimostra anche quando risponde ad una curiosità del pubblico sul motivo che lo ha spinto a scegliere di disegnare per la Disney e non i supereroi della Marvel e della Dc Comics, o i personaggi  Bonelliani, quali Dylan Dog o Tex: alla radice c’è un imprinting, al quale non ci si può sottrarre.

A conclusione dell’incontro, le proiezioni #DiseneyMood e i corti per il #DisneyLab, realizzati dagli studenti Davimus, hanno firmato con un lieto fine questa proficua giornata.

Info sui Corti:

PIEGARE LA TEMATICA

Soggetto e regia: Loris Giuseppe Nese
Cast artistico: Flavio Califano, Fortuna Imparato
Fotografia e camera: Loris Giuseppe Nese
Assistenti alla camera: Flavio Califano, Angie Avallone
Montaggio: Loris Giuseppe Nese, Flavio Califano
Colonna sonora originale: Davide Maresca
Soundtracks: “Steamboat Willie”; “Ganga Pulp” di Davide Maresca
Cantante: Fortuna Imparato
Produttori: Flavio Califano, Angie Avallone

Realizzato da “Dziga Studios” e “La Tonnara Studios”

LA DONNA E’ DONNA. ANCHE SE DISNEY

Regia: “Pupazzi e pistole” di Loris Giuseppe Nese; “La caccia” di Flavio Califano
Soggetto: Loris Giuseppe Nese
Attore: Loris Giuseppe Nese
Fotografia e camera: “Pupazzi e pistole” di Loris Giuseppe Nese; “La caccia” di Flavio Califano
Montaggio: Loris Giuseppe Nese, Flavio Califano, Angie Avallone
Soundtrack: “All’ombra di una stella” dei The Bubbles
Produttori: Loris Giuseppe Nese, Angie Avallone
Inserti: “Masculin, féminin” (1966) di Jean-Luc Godard; “The Lion King” (1994) Roger Allers e Rob Minkoff

Non dimenticate che martedì 26 marzo, alle ore 14:30, nel Laboratorio Russo il prof. Massimiliano Locanto recupererà la lezione/seminario su Fantasia, numerosi! Mi raccomando!

Raffaella Estatico

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag Pan su .